sabato 27 novembre 2010

Questo blog va in letargo

Questo blog va in letargo,
per un po', ma poi torna.

Torna perché il gioco
mi diverte,
si sa che ci godo
a mettermi a mio agio.

Io dormirò un sonno profondo,
e spero di fare un lunghissimo sogno,
e che sia sereno, variopinto, straordinario.

Se chi mi ha leggiucchiato,
o si è beato delle fotine mie
e di quelle che ho rubacchiato in giro,
se ne ha avuto anche una piccola soddisfazione,
ne son ben contento,
per patire c'è sempre tempo.

Saluto caramente
chi mi ha onorato dei suoi commenti,
alcuni davvero belli, positivi, intelligenti.

Saluto anche chi seguo,
spesso con mio grande diletto e piacere.
A volte anche più di quello
che mi dà scrivere.

Sì, non voglio fare nomi,
ma ho visitato con frequenza,
in questi pochi mesi,
anche i blog degli altri,
quelli che mi hanno interessato
e quelli che mi hanno appassionato.

E quasi sempre sono stato accolto bene.
Per questo ringrazio col mio miglior sorriso
e tra le lacrime agito la spada.

Come un fantasma quando potrò
tornerò nei vostri commenti,
amici e amiche mie.

Chiedo venia della mielosità.

Mi viene già sonno...



Abbracci, carezze, baci.

(O, chi preferisce, un cenno con la testa,
una stretta di mano...)

Insomma...
Saluti a tutti...

Oh yeahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh



Ps: Pensavate che vi lasciassi così, senza un cadeau.
Per chi gradisce un ultimo mio stuzzichino...
qualche bella... sequenza.



I. In una spiaggia di nudisti...














Un rapporto un po' particolare.














Un piacere bagnato...












Fino all'ultima goccia di rugiada...





II.

Sapete, io amo il mare...












E non solo io mi pare.

A vous.

Guardoni...
;)












































Umhhhh, assai svagate, pure troppo.














Ci vuole un po' di colore...














Un po' di movimento.











Pure lento.
A volte è bello indugiare.











Pochi intimi naturalmente.

Basta un fallo eretto, una bocca golosa, vorace,
il mare.

































Avete notato il colore del mare?

E se non avete notato il colore,
avete mai, al tramonto, in riva al mare...













III. Non so voi, ma io ho una certa fantasia.











Vedere Lei che gode con altri cazzi.

Sarà grave?

Con me e un altro maschio.

Ma anche con me spettatore,
mi piacerebbe vedere come se la cava
con più d'un bastone a disposizione.













Che io poi sarei ottimista,
sono sicuro che la ragazza è dotata,
che si farebbe onore.














Così immagino di prenderla
con un gigante nero,
adeguatamente fornito.

Per vedere... come se la cava...

O anche se non è d'ebano,
fa lo stesso.














Vorrei proprio vedere
come se la cava
in una certa situazione.















Ah le fantasie...
Sapete, non mi accontenterei...














E immagino Lei, così vogliosa,
con tre bei ventenni.

O depravata, senza più freni
senza inibizioni,
con sempre più cazzi a disposizione.












Per vedere come se la cava.

Secondo me bene.

Così... immagino il suo corpo,
di cui sono perfettamente geloso...













Impregnarsi del succo d'altro uomo.

6 commenti:

Sfera Imperfetta ha detto...

A me mancherai! =]

Spero tu torni presto per deliziarci ancora.

Dea ha detto...

guarda, pensa, fantastica sogna e annota tutto, poi torna e scrivi...
tieni cara la spada, e affila.
un bacio,caro amico del cazzo :D

fabrax ha detto...

troppo sonno rincoglionisce

fabrax ha detto...

levami una curiosità, ma l'immagine sopra del tipo che tiene in mano il bigolo, sei tu?

Setarossa ha detto...

Perchè vai via? Io voglio le carezze...

Amantecalippo ha detto...

Davvero belle queste foto,eccitanti,
bel blog....complimenti.