giovedì 30 settembre 2010

Fantasie e fantasie

Ahimè, non c'è scampo,
Lei domina anche in questo campo.

E se nel lucidar la spada
io son monotematico,
la sua fantasia è ben più screziata
e più varie sono le tentazioni
di quando intinge le dita nella marmellata.

Per dirne una, non è granchè tifosa di calcio,
ma alla fine di una partita
le sue turpi voglie la portano
nell'affollato spogliatoio,
premio per i vincitori, consolazione degli sconfitti,
nel sottobosco di docce scroscianti,
in mezzo agli atleti ignudi e bramosi.














Un'altra fantasia, comune a molte donne,
è di essere presa con la forza,
fino a godere di essere vittima
della violenza d'un porco libidinoso.














A darle retta, la più celebrata
è però quella dove immagina me
che smutando una donna esperta e dissoluta
o meglio una ragazza timida e graziosa,
per svezzarla e vezzeggiarla,
fino a renderla viziosa.











E però mi chiedo per quanti uomini
conosciuti
si sarà inumidita le dita.

E a quanti di questi,
tacendomelo,
dedica ancora i suoi intensi e peccaminosi vagheggiamenti.

Così anch'io mi lucido la spada,
senza ripicca pensandola
con i 77 maschi che se la sono a vario titolo goduta
oppure immaginandola carnalmente sedotta
da perfetti sconosciuti.










Ma la mia più ricorrente fantasia
mi vuole circondato da un caravanserraglio
popolato di donne note e meno note
(qualcuna pure celebre, ah Michelle!),
ma tutte invariabilmente pazze di me.

Ah be'. Con l'immaginazione si può tutto.

Ad esempio essere l'unico uomo a far naufragio
in una lussureggiante isola tropicale.
Per mettermi a mio agio,
nel mezzo dell'oceano australe,
ci vuole un numero imprecisato
di compagne di sventura,
adeguato alla mia ingorda, insaziabile natura.

Permettendomi di prendere,
di volta in volta,
chi più mi aggrada,
lasciando tutte le altre invidiose,
in febbrile e struggente attesa
come tante promesse spose.


7 commenti:

Primo Estinto ha detto...

Accendo il computer.....i blog parlano si Santi ermafroditi ed eremiti,la cooperazione agricola in provincia di Imperia, Fini candidato del PD....meno che c'e'il mio amico che parla di fregna in stile Cecco Angiolieri..........torrei le donne giovani e leggiadre e vecchie laide lasserei altrui.A proposito la penultima foto di donna e' quella che preferisco.

Inneres Auge ha detto...

Primo: LOL

Sull'isola sperduta anche a me piacerebbe sta compagnia!

carlos ha detto...

Primo, mi sa che ti piacciono un po' timide allora. Oltre che giovani e leggiadre. Lo stile dell'Angiolieri: see, magari! Diciamo che in me ne aleggia un po' lo spirito birbone e disincantato. Se ti allevia dalle nostre miserie quotidiane (esemplare l'Amaca di Michele Serra sulla Repubblica di ieri), ne sono ben lieto!!

Inneres: grazie della visita...

Primo Estinto ha detto...

Infatti non amo le donne aggressive,preferisco quelle dolci col faccino da ragazze per bene,seni piccoli e non rifatte massimo la terza,insomma le donne carine che si incontrano in metro,o per le strade del centro.Ma che a letto si concedano a tutto.....sono la quasi totalita' delle donne in natura.Certo non amo il sado-maso,il feticismo esasperato,amo il sesso come antidepressivo.......viste le miserie del quotidiano di cui tu scrivi.

Setarossa ha detto...

Semplicemente, oggi mi farei sporcare il viso di sborra. E' domenica e ci sta bene.

Erotici Eretici ha detto...

Oddio Carlos... Stavo per commentare, quando scorrendo col mouse mi sono imbattuto nel commento di Seta! AHAHAHAH!!! Mannaggia a te Seta... Mannaggia a te.
ps: Io come Primo, preferisco la penultima foto. Quello sguardo con l'uccello in bocca è da pulluzione incontrollata! Mamminabellaesanta!

carlos ha detto...

Ah Seta! Su certi visi ci stanno sempre bene tre o quattro spruzzate copiose di caldo seme d'uomo. Il miglior modo per concludere in bellezza.
Domenica, per me è sempre domenica...