domenica 24 aprile 2011

Anche a Pasqua - Lys

Anche a Pasqua il mio risveglio è a cazzo duro. Che brutte abitudini che ho. Pensieri malsani, voglie inappagate. Al mio fianco infatti non c'è nessuno, meglio così. Fosse per la mia misantropia, me ne starei per fatti miei. Io, a cazzo duro. E invece no, tocca sbattersi: i parenti, gli auguri e il pranzo di Pasqua. E pure la fidanzata, che di questi tempi preferirei lasciarla cuocere nel suo brodo. Due coglioni. Quasi mi si smoscia.

Così resto qua, senza lasciar filtrare la luce del giorno. Mi masturbo. Con la memoria tradisco. Sono uomo filologico, ma più di tutto scimmia devota a Priapo. Soppeso le palle: sono unite, tese, dure. Ma ovviamente l'attenzione maggiore la dedico a quel tirannosauro che mi ritrovo tra le gambe da quando sono nato. Viziato e vizioso è il mio cazzo. Puttano e prepotente.





Scelgo Lys per allisciarmi l'uccello con voluttà. Lys l'ho conosciuta in maniera insieme reale e virtuale. Vista la distanza il primo sesso con lei è stato attraverso le nostre rispettive web cam. Subito ci siamo dati con gaudente generosità. Un gustoso antipasto di quello che poi verrà a tu per tu. Abbiamo giocato con le nostre voglie.

La sua bocca, ormai la conoscete. E già sapete.



Ha occhi da gatta Lys, che tengo per me. Occhi da streghetta. Solo dalle sue parti in Itaglia li hanno così belli. Mi sono goduto le sue labbra turgide, la sua lunga lingua, prepotente almeno quanto il mio cazzo. Al nostro incontro il suo primo atto è stato quello di cacciarmela in bocca. E vi dirò che sa baciare bene.


Non solo baciare. Ma anche leccare, succhiare, penetrare. Ha voluto assaporare ogni centimetro del mio corpo. Alla sua lingua affidavo con fiducia anche il mio culo, se lo mangiava. Lo mordeva. Lo baciava. Se lo leccava tutto, sapendo di farmi godere come un matto. Lo bagnava con la sua saliva e poi, con la lingua, arditamente mi scopava.



Mi leccava i piedi e le mani. Ogni centimetro del mio corpo. Felice ogni qualvolta poteva, leccandosi le labbra, sbottonarmi i pantaloni. Le piaceva succhiarlo e sapeva farlo molto bene. Io godevo e lei se ne beava, succhiandolo ancora meglio, se possibile. Ma questo l'avevo capito fin dal principio.



Mi ha subito mostrato le sue virtù di abilissima pompinara. E ho capito che sarebbe stato assai piacevole godermi la sua bocca golosa.



Così adoravo lasciarmi sbottonare, mentre mi guardava con occhi stregati di gatta. Quando poi in me prendeva il sopravvento l'uomo delle caverne, si lasciava chiavare con forza la bocca. Godendo. Con una mano imperiosa le spingevo la testa su e giù, lungo tutto il mio cazzo, a volte fino alle tonsille.


E come godevo a venirle in gola o, ancora meglio, sul volto. Per un grandioso pompino non c'è finale migliore che godersi la vista dei rivoli candidi sul volto di chi tanto ci ha fatto godere.


***

Per il momento mi limito all'orale. Il pranzo pasqualizio incombe. Che noia. Povero cazzo.

15 commenti:

fabrax ha detto...

è il caso di dire che non si vede un cazzo

Setarossa ha detto...

buona pasqua! Daii che è finita!

carlos ha detto...

Sono fatte con la web cam, Fabrax. Se guardi bene...

Grazie, Seta, ma che tormento.

Inneres Auge ha detto...

"Quando poi in me prendeva il sopravvento l'uomo delle caverne, si lasciava chiavare con forza la bocca. Godendo."

Che romantico!

carlos ha detto...

Inneres :)))))))

carlos ha detto...

Sarà efficace, ma in effetti come immagine è un pochino esagerata... Mi manca la clava, un amico di nome Barney e sono al completo. :))

fabrax ha detto...

lo so che c'è la web cam di mezzo, la prossima volta però chiama un tecnico delle luci.
Hai preso nota del mio indirizzo e-mail?

Desire ha detto...

Ah Carlos Carlos .. ma tu un pò buonino no eh ??? ^_________^

Auguroni di Buona Pasqua!!!

Desire

Dea ha detto...

che bell'esemplare d'essere sei. leggerti, guardarti, osservarti e sentirti è un tutt'uno.
un bacio, paqualizio Carlos.

carlos ha detto...

Certo Fabrax, mo' m'o segno proprio, c'ho il coso, il pennino... :)

Grazie Desire, ma è stata proprio una Pasqua fetente anzichenò. Meno male è finita. :)

carlos ha detto...

Deuzza mia, ti voglio bene!!!

Dea ha detto...

uhm... molto anche io.

carlos ha detto...

Se famo du chiacchiere, te va?

Dea ha detto...

molto mi va. :)

carlos ha detto...

Daie, sai dove? :)